Skip to main content

ReAnima – morire per essere vivi

Un’opera di circo e teatro fisico sulle diverse prospettive del processo di morte. Sono parte della terra che sale e va. E tornerò a sdraiarmi quando arriverà la morte. Sarò assorbito di nuovo dalla terra, grato di aver fatto parte di questo miracolo chiamato vita. Lemi Ponifasio
Il brano esplora trasformazioni fisiche radicali su e con un’imbarcazione a dondolo, come è o meglio era tradizionalmente presente nelle feste popolari. Questo serve come scenografia completamente giocabile e apre associazioni con il traghettatore Caronte che attraversa il fiume verso gli inferi. Come ci si prepara al processo della morte, al viaggio verso l'”altra parte”? Non ci troviamo di fronte a piccole morti ogni giorno? E come possiamo usare questo come una sorta di “prova” per la trasformazione finale – la “fine”? C’è una fine o la fine non implica sempre una sorta di nuovo inizio? E se vedessimo il morire come un processo continuo, parallelo a quello del vivere?

Artista: all’interno: Carmen Raffaela Küster | Alessio Isgró
Durata: 35 minuti

Artisti
in_tensegrità | AT, DE

Tipo di evento
Nuovo circo

Sede
Stadio dello stagno

Gruppo target
da 8 anni

Condividi l'evento

Spettacoli e biglietti

mercoledì, 28.8.2024 | 20:30 - 21:05